Eventi

Settembre Lucchese 2012

Quando tutto intorno a noi parla di crisi e di recessione, i primi tagli e le prime rinunce riguardano principalmente l’arte. Eppure questa scelta non può essere vincente: proprio l’arte e le testimonianze antiche ci parlano di impegno, di passione, di sacrificio, di progetti, di collaborazione. Chiese, monumenti, capolavori dell’artigianato e della creatività hanno resistito all’ingiuria del tempo, alla scarsa riconoscenza degli uomini, al variare del gusto e ci parlano di ideali che non tramontano, di armonie che ancora oggi fanno vibrare i nostri sentimenti. E sono queste le emozioni che devono essere conservate e riproposte, in particolar modo in un periodo come quello attuale, in cui tutto viene consumato troppo velocemente. E’ giusto invece soffermarsi sui dettagli di un capitello, sulla piega di un panneggio, sui colori accuratamente scelti, sulle proporzioni delle forme. Lucca e la Toscana rappresentano uno scrigno di tesori, tesori che meritano attenzione e cura, tesori che possono essere avvicinati al pubblico di oggi attraverso soluzioni differenti: questa mostra collettiva ha l’obiettivo di offrire al visitatore piccoli spunti di riflessione sulla perizia delle maestranze antiche e sul genio dei grandi artisti, riproponendo i colori, le forme ed i messaggi segreti nascosti nelle opere del Medioevo e del Rinascimento. Tele dipinte, tavole decorate ed elaborazioni fotografiche avranno come tema i soggetti, i dettagli e le tecniche dell’antichità con l’intento di conservarle e rivalutarle per ritrovare le radici e la forza del nostro passato e della nostra cultura…

Lascia un Commento